Questo è Giuseppe ...

by Francesco M. 19. dicembre 2007 23:57
Eccolo, il sito della Fondazione Giuseppe Tomasello Onlus è on line, è ancora in fase di costruzione. Ci sono delle immagini del piccolo e ci sono anche i riferimenti per fare la nostra donazione.

Sul sito Violanews.com ho trovato una lettera della madre Silvia che mi permetto di riportare qui di seguito.

"Buongiorno a tutti scrivo questo messaggio perché a febbraio di quest'anno a mio figlio Giuseppe hanno diagnosticato una malattia mitocondriale da difetto del complesso I della catena respiratoria. La biopsia muscolare ha rilevato dei valori molto bassi e quindi una patologia importante. I medici non mi avevano dato molte speranze ma cominciando la cura di "vitamine" da loro fornita Giuseppe sta un po’ meglio. Giuseppe ha compiuto 18 mesi il 1 dicembre lui è un bellissimo bambino con tanta voglia di vivere si nutre ancora da solo ma ha perso quasi del tutto la vista e non riesce a stare ancora seduto.
L'amore che ho per questa creatura mi spinge a credere che tutto andrà per il meglio e che se i miracoli esistono magari averlo oggi così è già un miracolo.
Gli esami del DNA fatti al Besta di Milano hanno dato esito negativo e quindi non è stata trovata l’anomalia genetica che vuole portarmi via mio figlio.
Per questo mio marito ed io abbiamo fatto la “Fondazione Giuseppe Tomasello ONLUS” ( vedi sito omonimo e e-mail frugolino@hotmail.it) che ha come scopo il finanziamento della ricerca delle anomalie genetiche del complesso 1 della catena respiratoria.
E' atroce pensare di mettere al mondo una vita, una creatura meravigliosa dolce e tenera e poi essere totalmente impotenti contro una malattia che fino ad ora è considerata oltremodo rara e sconosciuta. Sappiamo benissimo che portare avanti la ricerca non significa trovare una cura immediata ma significa cominciare ad attirare l’attenzione su questa malattia e magari in un futuro trovare anche una cura.
Stiamo facendo questo consapevoli che forse non riusciremmo a salvare la vita di Giuseppe ma magari la vita di qualche altro bambino, in futuro, potrà essere salvata e la morte di mio figlio non sarà stata vana.
Sto cercando qualcuno che stia vivendo la mia stessa esperienza perché la voce di più persone ha molto più peso anche a livello di quegli enti che finalizzano l’avanzare della ricerca scientifica solo ed unicamente basandosi sul numero di casi conosciuti.
Grazie una mamma.

Silvia Vinchesi"
Da genitore invidio tantissimo la forza ed il coraggio di Silvia e Francesco, non deve essere semplice misurarsi con la frustrazione che giornalmente, mi immagino, sia alimentata da quel senso di impotenza, nel non trovare una risposta. E allora, come dice la mamma di Giuseppe, un nostro piccolo dono oggi forse non servirà a salvare Giuseppe, ma in futuro qualche altro bi bo di sicuro.

Tags: ,

Un giorno di ordinaria follia

by Francesco M. 16. dicembre 2007 23:00

Parlavo nei giorni scorsi del piccolo Giuseppe Tomasello, ho avuto l'onore di ospitare fra i commenti anche un paio di interventi del padre. Ma anche di persone comuni che si stanno prodigando affinchè il piccolo possa godere della solidarietà e generosità di tante persone di buona volontà. Rinnovo quindi l'invito a tutti a partecipare alla raccolta di fondi, anche una piccola cifra.

frugolino@hotmail.it

Questa sopra indicata è la mail del piccolo Giuseppe, chiedete tutte le informazioni che desiderate.

Nella sua sfortuna Giuseppe ha comunque due genitori che lo amano alla follia ed è circondato dall'affetto di amici, parenti e anche tanta gente comune, purtroppo non tutti i bimbi hanno la fortuna di avere intorno a loro solo amore. Troppe volte le pagine di cronaca parlano di efferatezze ai danni di bimbi, spesso di pochi mesi, come si leggeva oggi, un bimbo di pochi mesi e la sua mamma di appena 24 anni, uccisi a coltellate. Alcuni giorni fa si apprendeva di una maxi operazione contro la pedofilia. E poi di un bimbo di sei anni morto per una banale operazione alle tonsille (qui). Un padre in preda ad un raptus di follia uccide a Cosenza moglie e figlioletta di 4 anni (qui). Ad Udine, una madre, dopo un diverbio con il figlio di sette anni, lo accoltella al petto uccidendolo e tentando in seguito di fare lo stesso anche con la figlia salvata in extremis dal padre (qui).

Che dire di tutto ciò. Io non trovo parole ... perchè tutta questa follia dentro le mura domestiche scagliata contro dei poveri fanciulli ? Cos'è ? Disperazione ? Non ci credo, anche in un momento difficile io farei si tutto, ma per loro, per i figli, non contro di loro.

Troviamo in queste feste Natalizie ormai alle porte un momento per riflettere e magari per rivolgere un pensiero a loro, quei poveri bimbi.

Tags:

Un appello importante: trasferimento Ospedale Meyer

by 5. dicembre 2007 22:05

Nella notte fra il 14 ed il 15 di dicembre verranno trasferiti tutti i bimbi degenti dell'Ospedale pediatrico Meyer dall'attuale struttura verso il nuovo plesso in zona Careggi (Villa Ognissanti nel Viale Pieraccini). Come potete sicuramente immaginare sarà una notte "delicata" e dovrà vedere la collaborazione di tutti i Fiorentini e comunque di tutte quelle persone che per vari motivi potrebbero trovarsi in quelle ore in quelle strade.

Per il trasporto dei bambini sono previste chiusure di strade, mobilitazione di Misericordie e Pubbliche Assistenze, i tassisti hanno dato la loro disponibilità di mezzi, per evitare problemi, specie per casi urgenti, verranno istituiti servizi di scorta da parte della Polizia Municipale e delle altre Forze dell'Ordine.

Potrete tutti capire la delicatezza dell'operazione che avverrà, l'appello è di divulgare il più possibile le informazioni qui riprodotte e quelle contenute nel documento allegato.

Un grazie a tutti.

volantino MEYER.pdf

Tags:

Comprendere la PA: la candela vergine

by 5. dicembre 2007 15:38
Oggi mi è giunta la mail contenente il testo dell'interpellanza presentata da Pucci circa lo stato del sito istituzionale. In tempi non molto lontani ho avuto anche io modo di esprimere direttamente al webmaster certe mie perplessità ed ho anche proposto al Sindaco l'istituzione di sistemi informatizzati utili a tenere informati i cittadini. Tale mia richiesta per adesso ha sortito l'effetto di veder comparire un sondaggio sulla home stessa del sito. Spero che tale sondaggio abbia esito positivo è sia attuata la prospettata news letter dell'amministrazione.

Comunque, come dive, la mail di PM, mi ha spinto a fare di nuovo un giretto sul sito del Comune. Nei comunicati stampa del mese di novembre ho trovato quello dedicato alla vendita del terreno dove sorgeva lo storico campo da calcio di Baccaiano (su tale campo anche io in giovane età ho avuto l'onore di solcarlo, nel senso che era pieno di solchi).

Questo l'estratto del comunicato:
Il giorno 28 dicembre 2007 alle ore 10, presso la Sala del Consiglio Comunale, avrà luogo l'asta pubblica ad unico incanto con il metodo di estinzione della candela vergine per la vendita al miglior offerente dei terreni, a prevalente destinazione d'uso residenziale, di cui al"Piano Attuativo di Comparto Urbanistico C2/CR n. 1 Ex Campo Sportivo in località Baccaiano
La candela vergine ?!?!

Un senso di ignoranza mi ha invaso. Ho cercato e sono giunto a capire che esiste un "Regio Decreto" (è per questo che si parla di candele ... ) ed esattamente il "Regio decreto 23 maggio 1924, n. 827 - Regolamento per l'amministrazione del patrimonio e per la contabilità generale dello Stato" in cui si trovano le norme a regolamentare le aste. In realtà in quel decreto vi menzione del metodo, ma non vi è una sua esplicazione. Ho quindi continuato nella ricerca.

Alla fine non sono riuscito a trovare un documento "attuativo" del decreto di cui sopra, ho trovato però varie note a margine di avvisi d'asta in cui viene data questa spiegazione:
per estinzione di candela vergine: si accendono tre candele una dopo l'altra (della durata di circa un minuto ciascuna); se la terza si estingue senza che siano state fatte offerte, l'asta è dichiarata deserta. Se invece, nell'ardere di una delle tre candele, si siano avute offerte, si dovrà accendere la quarta; se prima che questa sia estinta, sono fatte nuove offerte, si dovrà accendere la quinta e così via. Quando una delle candele accese successivamente alle prime tre si estingue ed è consumata, senza che vi sia stata offerta durante tutto il tempo in cui è rimasta accesa, l'ultimo migliore offerente sarà dichiarato aggiudicatario. Le offerte vengono fatte verbalmente al presidente. L'uso della candela non è che un espediente per limitare il tempo entro il quale possono presentarsi le offerte;
In alcune di queste note viene anche indicato che al posto delle candele è possibile usare un timer della stessa durata (un minuto). Ecco svelato il .... mistero della candela vergine.

Tags:

Pensieri liberi

by Francesco M. 5. dicembre 2007 11:29

Proprio oggi leggevo sul quotidiano una notizia che mi ha riportato indietro nel tempo, quando frequentavo la scuola media Renato Fucini. La notizia riguardava l'incidente occorso ad uno scuolabus, centrato da un furgone "proiettile". Nello scontro ha perso la vita, purtroppo, un bimbo di dieci anni. Capitò anche ad uno scuolabus di Montespertoli alcuni anni fa, una ventina, in quella occasione perse la vita la persona che guidava l'auto.

Ma quello che in realtà mi ha colpito oggi è la massiccia presenza di notizie che riguardano i bambini. Questa cosa devo dire nasce da una sensibilità scoperta dopo la paternità, prima era un istinto latente. Oggi riesco male a "digerire" qualsiasi atto violento nei confronti dei bambini. Oggi oltre al caso del bus sopra citato, leggo anche di un uomo, in Friuli, che nottetempo spara al figlioletto di 4 anni, poi alla moglie ed infine si suicida.

Mi piange il cuore nel leggere queste cose, oppure ripensando a fatti clamorosi di cronaca con protagonisti purtroppo dei bimbi, e non riesco a capire come certe persone possano anche solo pensare di far del male ad un bimbo.

Io chiedo una maggiore tutela dell'infanzia, una garanzia assoluta al diritto che ogni bimbo deve avere di vivere una infanzia felice e spensierata. Verifiche più costanti su scuola, famiglia e associazioni varie.

Infine volevo partecipare anche io all'opera di sensibilizzazione che si è messa in moto dopo che "La Nazione" ha pubblicato la storia del piccolo Giuseppe Tomasello, 18 mesi di Figline Val d'Arno, afflitto da una malattia addirittura ancora non ben identificata e per questo anche senza un nome. Il padre del bimbo fa sapere tramite il quotidiano, che l'iter burocratico per aprire una fondazione atta alla raccolta dei fondi frutto della solidarietà di tutti è già avviato, ci vorra un po' di tempo, quello tecnico. Seguirà anche l'apertura di un sito internet, su cui troveranno posto tutte le info. le strutture sanitarie locali, Ospedale Mayer e ASL si stanno muovendo, anche un Professore ricercatore di Milano si è detto disposto a completare certi esami genetici utili all'individuazione della malattia.

Di sicuro non possiamo fare più niente adesso per quei piccoli vittime di violenza sopra citati, possiamo però impegnarci, ognuno per quello che può, affinchè Giuseppe continui a sorridere per sempre come si vede nelle belle foto pubblicate in questi giorni.

Un saluto.

Tags: ,

news

Gli stonati

by Francesco M. 21. novembre 2007 10:45
E' per lo meno paradossale il contenuto di un comunicato stampa dell'Amministrazione Comunale a firma del Sindaco, nel quale come minimo c'è una confusione di fondo ingiustificata.

L'occasione per il Sindaco di scrivere è, tanto per cambiare, offerta dalla questione della raccolta rifiuti con il sistema porta-a-porta.

L'esordio è pessimo:
"Dal blog di Progetto Montespertoli, in forma quindi piuttosto irrituale, apprendo che i rappresentanti di opposizione nella commissione da poco formata, Sonia Collini e Cinzia Cuccuini, hanno dato le proprie dimissioni dal neonato gruppo di lavoro."
Il Signor Sindaco ovviamente, ed erroneamente, si riferisce a VSP dell'amico Andrea, il quale da buon "padrone di casa" ha sempre offerto accesso a tale risorsa a tutti i quali ne avessero fatto richiesta. Immagino poi che l'uso della parola "irrituale" si riferisca al fatto che non si avvezzi all'uso di nuove tecnologie comunicative in ambienti di PA. Quello che invece sorprende me è che il Signor Sindaco neanche si preoccupa di sapere i motivi per cui due consiglieri decidono di dimettersi (in verità non se lo chiede perchè lo sa).

"Ciò mi ha molto sorpresa, visto che adesso era il momento di lavorare e proporre le soluzioni migliorative al progetto del porta a porta. Così come si può leggere dai verbali dell'ultimo Consiglio Comunale, la Commissione aveva la finalità di valutare, migliorare, mitigare e correggere eventualmente il progetto, ma non certo quello di affossarlo."
Ma Signor Sindaco, come può essere credibile quando afferma queste cose, dice che adesso è il momento di lavorare insieme, perchè prima non lo era ? Perchè tutta la pianificazione del progetto è stata stabilita senza coinvolgere ne opposizione ne cittadinanza ? E dice che adesso è il momento di lavorare, non si chiede mai se forse è stata la sua Amministrazione a non essere in grado di fornire una spiegazione valida alla cittadinanza che sempre ha rivendicato la poca partecipazione ed i tanti problemi che si andavano a generare con questo nuovo sistema. Affossare. Cara Signor Sindaco, raggiungere livelli di riciclo dei rifiuti altissimi non può che essere una finalità condivisa dalla maggioranza della cittadinanza, per lo meno quella un po' più civilizzata (esistono ancora dei cavernicoli che gettano rifiuti nei boschi o dove capita). Agli occhi di molti si ha l'impressione che tutto questo "gioco" sia stato architettato da Publiambiente ed imposto alla PA, la quale di conseguenza ha imposto alla cittadinanza, altrimenti non si spiega il perchè non coinvolgerci tutti nella pianificazione.

"Evidentemente però l'intento dei consiglieri di opposizione era quello di cancellare con un colpo di spugna il tutto, a dispetto di quanto deliberato democraticamente."
Io di certo non mi voglio fare portavoce del gruppo all'opposizione, però vorrei sottolineare che ultimamente la sua Amministrazione ha visto ben due Assessori all'Ambiente dimettersi (caspita, oggigiorno non ci sono più gli Assessori di un tempo ...) ciò dimostra che l'ambito della discussione è per lo meno "agitato", per i rifiuti e per altri motivi. Lei ha ragione quando dice che il provvedimento è stato "deliberato democraticamente", però sa anche benissimo che esistono delle questioni in cui il buon senso imporrebbe che la democrazia fosse per lo meno "allargata", e sottolineo buon senso.

"Non finirò mai di meravigliarmi della meraviglia che dimostrano in talune circostanze Carlo Pucci e compagnia cantante. Pensavamo, nell'aver mostrato in anteprima la lettera in cui si annuncia ai cittadini l'inizio dell'attività degli informatori, un atto peraltro ampiamente previsto e concordato, di aver attuato un comportamento trasparente e corretto."
Qui dovrebbe precisare a chi si riferisce con "compagnia cantante", ai consiglieri di opposizione oppure ai frequentatori del blog (vista la confusione iniziale del comunicato). E comunque, come ho avuto occasione di scrive già su VSP, meglio essere una compagnia cantante che una compagnia stonata. Per il resto, da quello che so, la lettera non è stata mostrata, bensì inviata prima ancora che la famigerata commissione si riunisse la prima volta, anche qui il buon senso avrebbe imposto che per lo meno tale invio/presentazione fosse mutuato a tale sessione.

"Ed invece, con un totale ribaltamento della realtà, siamo stati accusati di arroganza. Anche se ho imparato a non sorprendermi più di niente, credo che ormai il limite di creatività e fantasia sia stato superato."
Dire che la realtà è stata ribaltata è semplicemente una esagerazione, sull'essere arroganti questo invece è sacrosanto, già c'è stato chi Le ha illustrato l'etimologia del termine e siccome la maggioranza si è arrogata l'onore di approvare la delibera sulla raccolta porta-a-porta con le modalità tanto discusse, non può che essere arroganza. Una precisazione, i più grandi geni che l'umanità abbia concepito erano sicuramente ipercreativi ed iperfantasiosi, immaginare quello che non c'è e poi realizzarlo è una dote.

"Sapevo infatti di essere sindaco di una cittadina vivace, ma non avrei mai creduto di avere a che fare con istrioni di tale levatura. A tal proposito mi permetto di consigliare un mestiere nell'ambito dello spettacolo, dove qualcuno avrebbe anche la possibilità di sfondare. Mi scuserà Carlo Pucci, che mi invita sempre a dargli retta, ma nonostante tutti gli sforzi da parte mia, non riuscirò a dargli ragione neanche stavolta..."
Io non so se Carlo Pucci La scuserà, di sicuro io mi sono risentito nell'essere definito un "istrione" e di sicuro non accetto il Suo consiglio d'impiego e per finire vorrei sottolineare la bassissima qualità della Sua battuta che di certo non è divertente, ma anzi, irriverente verso noi tutti cittadini che, Le ricordo, siamo i suoi datori di lavoro e per i quali Lei presta il Suo servizio.

Tags: , , ,

Il paese dei caki

by Francesco M. 15. novembre 2007 09:49

Ho avuto una "crisi", non trovavo più ispirazione per scrivere qualcosa di interessante e siccome non è mia intenzione sovrappormi a VSP o altri, ho preferito aspettare giorni migliori.

Il giorno è arrivato, mi ha ispirato il comunicato stampa diffuso da Progetto Montespertoli ed il mio intento è quello di fare una breve analisi dei comportamenti e dei modi di fare adottati da chi ci amministra, o meglio, da chi controlla chi ci amministra.

Pubblica Assistenza Croce d'Oro
L'argomento è relativamente nuovo, o per lo meno lo è per me. E' di sicuro l'associazione più importante presente sul territorio, per il ruolo sociale che svolge e perchè di sicuro le persone fino ad adesso vedevano in questa istituzione un "territorio", si influenzato da correnti politiche, ma sostanzialmente piuttosto autonomo. Insieme all'istituzione Casa di Riposo rappresenta un elemento di garanzia per la salute e la dignità delle persone, sopratutto degli anziani. Nel momento in cui è iniziata a maturare la questione guardia medica, avere dalla propria queste due importanti istituzioni era fondamentale. Così è stato.
Lasciando fuori da questo discorso la Casa di Riposo, ho appreso in questi ultimi giorni di come l'attuale consiglio della Croce d'Oro abbia tutti i connotati per essere definito come "imposto". Ovviamente molti volontari di vecchia militanza si sono risentiti per questo. Le attenzioni si sono focalizzate nelle persone che hanno assunto il ruolo di Presidente e Vice Presidente. Adesso la diatriba è scaduta un po' nel personale e su questo non mi permetto di giudicare chi neanche conosco. Vecchi militanti e nuova dirigenza non mancano di becchettarsi e nonostante le minacce di dimissioni di massa (probabilmente nel caso verrebbe a mancare la garanzia del servizio continuativo) e provvedimenti tanto piccati quanto sciocchi (io mi immagino la scena del medico che arriva con la seggetta sottobraccio ....), i volontari si sono offerti, nonostante tutto, di dare continuità alla loro opera, un gesto nobile. Io adesso rivolgerei un invito a riflettere e vorrei che tutte le persone che pensano che l'attuale consiglio non sia "politicizzato" ne spiegassero il motivo. Sarebbe ancora più interessante se a parlare fossero i consiglieri inseriti in quella lista di dieci persone indicate come i "fedelissimi" del Presidente, infine rivolgerei un invito a Presidente e Vice Presidente ad esternare pubblicamente il loro punto di vista e a ripensare se sia o meno dignitoso continuare sapendo che gran parte dell'opinione pubblica ritiene che il ruolo a loro concesso lo è per volontà politica.

La Pubblica Assistenza è politicamente importante e che lo sia è estremamente triste, ma lo è ancor di più chi si approfitta di ciò.

Raccolta Rifiuti Porta a Porta
Su questo argomento si è detto e scritto tanto, sono state fatte assemblee pubbliche, riunioni, raccolta di firme (oltre 4000).
Quello che sempre è stato contestato all'Amministrazione è l'assenza di coinvolgimento decisionale sull'argomento, la stragrande maggioranza dei cittadini ritiene che un aspetto così fondamentale della propria quotidianità dovesse essere discusso preventivamente con l'adozione di tutti gli strumenti democratici disponibili all'elaborazione di un piano funzionale di raccolta rifiuti.
Invece, il canale privilegiato di comunicazione che l'Amministrazione dovrebbe avere con i propri cittadini, è occupato abusivamente da altri soggetti, in questo caso Publiambiente. Si è giunti così all'adozione incondizionata di un piano di raccolta rifiuti porta a porta che va incontro alle sole esigenze del soggetto esecutore dei lavori. Le assemblee pubbliche sono state fatte dopo che tutto era già stato pianificato.
Si è giunti ad un momento che sembrava coincidere con un piccolo ripensamento in seno al gruppo di maggioranza, ripensamento che portava all'istituzione di una Commissione di valutazione. Per finire giunge comunicazione che il Sindaco, nel momento in cui partecipa alla prima riunione della Commissione in qualità di Assessore all'Ambiente, avesse già firmato le lettere da inviare ai cittadini con indicate le modalità ed i tempi della raccolta. Evidentemente ha supposto che la Commissione avrebbe sofferto di "impotenza".


Sinceramente mi mancano un po' le parole per continuare a commentare certi atteggiamenti tanto palesi quanto irrispettosi di tutta la cittadinanza.

Tags:

Coinvolgere i media

by 29. ottobre 2007 17:33
Oggi stesso ho scritto un post su VSP con riferimento al nuovo portale di "Metropoli", il quale, per parole del direttore, ha come mission anche quella di coinvolgere l'utenza nel fare notizia.

Spesso scrivere una mail in cui siano in chiaro i destinatari in copia e fra questi risultino le redazioni dei giornali fa sempre guadagnare qualche punto. Si perchè le Amministrazioni ci tengono a fare bella figura su giornali, riviste e televisioni. Ma non sempre si trova terreno fertile nei media. In Italia, e quindi anche qui da noi, spesso ci troviamo a doverci confrontare con giornalisti compiacenti con quel politico o con l'altro, direttori in pungo ai partiti, editori che magari applicano accordi di desistenza con i vari Governi, nazionali e locali.

Quando Celentano ci raccontava che l'informazione in Italia non è libera aveva estremamente ragione, bene o male quasi tutti i quotidiani o sono direttamente organi di partito oppure sono controllati indirettamente per amicizie che troppo spesso intrecciano imprenditori e politici.

Tranne rarissime eccezioni, qui da noi il giornalismo delle grandi inchieste (ma anche più piccole) non esiste, e questo è un dramma per la democrazia.

Uno strumento che è utile alla divulgazione delle notizie è sicuramente Internet, migliaia di blog si tramandano le notizie, si susseguono con ritmi vertiginosi, in più ultimamente c'è stato l'avvento dell'editoria sociale. Dei veri e propri aggregatori di notizie che hanno un vasto pubblico e con cui è relativamente semplice promuovere i propri scoop.

Nei giorni scorsi ci ha pensato una proposta di legge approvata in sede di Consiglio dei Ministri a minare questa libertà di espressione che oggi abbiamo su internet: la legge Levi-Prodi.

Non nascondo di aver provato un attimo di terrore, per due motivi, o veramente i nostri legislatori sono una massa di incompetenti (non è affatto escluso) oppure mirano veramente al controllo completo dell'informazione (e anche questo non è affatto escluso), oppure entrambe.

Tags:

Di nuovo partecipazione ...

by 17. ottobre 2007 16:19
Due appuntamenti attendono tutti i compaesani desiderosi di dire la propria e di partecipare meno passivamente del solito alle decisioni della Pubblica Amministrazione.

Giovedì 18 ottobre 2007 alle ore 21.15 è previsto un pre-Consiglio Comunale organizzato da "Progetto Montespertoli" presso il Centro Culturale Le Corti di Via Sonnino in preparazione al Consiglio Comunale aperto al pubblico (con interventi consentiti) che si terrà il giorno 22 ottobre 2007 alle ore 21.15 presso la Sala Consiliare.

Francesco

Tags:

Ancora partecipazione e democrazia

by 15. ottobre 2007 10:50
ieri ci sono state le primarie per l'elezione del segretario del neo Partito Democratico e dei circa 2K rappresentanti della fase costituente. Quella che segue è una intervista virtuale fra "Il Giornalista" e "Il Cittadino".

G: E' contento del risultato delle primarie del PD?
C: Come era ovvio è stato eletto Veltroni.
G: Ma perchè ovvio ?
C: Perchè dietro ad una falsa partecipazione democratica il segretario era già stato scelto in ambienti di certo non democratici. A noi hanno solo voluto far credere che fossimo noi a scegliere.
G: Ma perchè pensa questo ?
C: Perchè ? Mi scusi, ma lei ha notato la lista dei candidati? Dov'erano i big dei partiti che hanno dato vita al PD? Dov'era Fassino ? E D'Alema ? Rutelli ? Ma sopratutto, perchè non c'era Prodi ?
G: Veltroni a caldo ha commentato dicendo che questo è un forte segnale per chi fa antipolitica.
C: Nel senso che è hanno ragione di sicuro.
G: Ma lei si sente coinvolto nelle scelte per il suo Paese ?
C: Se per farmi sentire coinvolto si debbono usare questi mezzi non posso far altro che pensare che siamo veramente alla frutta.
G: Cosa si aspetta adesso ?
C: Non mi aspetto niente, rimarrà tutto come prima, c'è solo una casella in più nell'albero genealogico della politica Italiana, casella frutto di un rapporto che definirei .... "Gang bang" o per dirla in italiano, "un'ammucchiata".
G: Arrivederci alla prossima.
C: Speriamo sia meglio dell'ultima.

Tags:

Consigli

Chi Sono ...

Sono un quasi 40enne che ha trascorso gran parte della propria vita sulle colline di Montespertoli.

Oggi, purtroppo, per motivi personali, gran parte del mio tempo viene trascorso altrove (non troppo distante però) così da poter tornare fra vigneti ed olivi solo nel fine settimana.

Questo blog non vuole avere me come centro di gravità, bensì Montespertoli vista da me e da chi vorrà condividere con tutti le proprie sensazioni ed idee. Di Montespertoli sono innamorato a prescindere, ciò non toglie che io la vedrei tutto in un altro modo ...

Dimenticavo, per chi non mi conoscesse, mi chiamo Francesco.

Month List

Calendar

<<  novembre 2017  >>
lumamegivesado
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910

View posts in large calendar

RecentPosts

RecentComments

Comment RSS

Copyright e Licenza d'uso

Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione delle Società o degli Enti che potrebbero essere citate e/o descritte. L'intestazione del blog contiene tre immagini tratte da Wikipedia e rielaborate, tali immagini sono coperte da licenza "GNU Free Documentation License" disponibile qui che ne garantisce la libera copia, distribuzione ed elaborazione avendo, Wikipedia, avuto dal soggetto che detiene i diritti.

© Copyright 2017 Montespertoli Info