Il prezzo della vita ...

by 30. luglio 2008 00:21

Sono passati diversi giorni ormai dall'ultimo post su questo blog, vuoi per il tempo (che scarseggia), vuoi per la mancanza cronica di "ispirazione" mi trovo a postare con il contagoccie.

Oggi, questa sera, mi ha fatto venire voglia di scrivere un fatto di cronaca, una tragedia che ha visto purtroppo come protagonista un giovane di 18 anni lavoratore precario, l'ennesima tragedia sul lavoro. Tralasciando per un attimo l'aspetto politico che, se pur importante, deve comunque trovare un attimo di riflessione lasciando il giusto e rispettoso spazio prima al dolore di famiglia e colleghi, quello che mi ha impressionato è stata la gente comune.

Mi sto riferendo a quello che è accaduto la scorsa mattina nel parco di Gardaland, un giovane dipendente del parco stesso è deceduto. Il parco era stracolmo di turisti, famiglie, bambini festanti. Le autorità hanno, giustamente, posto sotto sequestro l'attrazione in attesa di svolgere le necessarie rilevazioni per stabilire se e di chi sia stata la responsabilità dell'accaduto. A cose normali, con persone normali, probabilmente non sarebbe dovuto essere un problema anche chiudere il parco stesso, TUTTI, e ripeto TUTTI, avrebbero dovuto avere un momento di rispettosa comprensione. Ma comunque non si è voluto penalizzare troppo chi forse durante il giorno neanche si era reso conto di quello che accadeva pochi metri più in la. "The show must go on", giusto o sbagliato, di solito si preferisce fare così.

Ma adesso arriva il bello. Alcune persone, trovata l'attrazione chiusa, ed informati dell'ccaduto, pretendevano di essere rimborsati. 40 Euro valgono più della vita di un ragazzo per loro. Attaccarsi così al pretesto dell'attrazione chiusa per cercare di sbarcare il lunario di una giornata che ha visto SOLAMENTE la chiusura di un unica attrazione. E' veramente vergognoso. Poi magari la settimana dopo vanno in piazza gli stessi a manifestare per le morti sul lavoro, in che mondo viviamo ... meditate gente, meditate.

Tags:

Consigli

Chi Sono ...

Sono un quasi 40enne che ha trascorso gran parte della propria vita sulle colline di Montespertoli.

Oggi, purtroppo, per motivi personali, gran parte del mio tempo viene trascorso altrove (non troppo distante però) così da poter tornare fra vigneti ed olivi solo nel fine settimana.

Questo blog non vuole avere me come centro di gravità, bensì Montespertoli vista da me e da chi vorrà condividere con tutti le proprie sensazioni ed idee. Di Montespertoli sono innamorato a prescindere, ciò non toglie che io la vedrei tutto in un altro modo ...

Dimenticavo, per chi non mi conoscesse, mi chiamo Francesco.

Month List

Calendar

<<  novembre 2017  >>
lumamegivesado
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910

View posts in large calendar

RecentPosts

RecentComments

Comment RSS

Copyright e Licenza d'uso

Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione delle Società o degli Enti che potrebbero essere citate e/o descritte. L'intestazione del blog contiene tre immagini tratte da Wikipedia e rielaborate, tali immagini sono coperte da licenza "GNU Free Documentation License" disponibile qui che ne garantisce la libera copia, distribuzione ed elaborazione avendo, Wikipedia, avuto dal soggetto che detiene i diritti.

© Copyright 2017 Montespertoli Info