Gli stonati

by Francesco M. 21. novembre 2007 10:45
E' per lo meno paradossale il contenuto di un comunicato stampa dell'Amministrazione Comunale a firma del Sindaco, nel quale come minimo c'è una confusione di fondo ingiustificata.

L'occasione per il Sindaco di scrivere è, tanto per cambiare, offerta dalla questione della raccolta rifiuti con il sistema porta-a-porta.

L'esordio è pessimo:
"Dal blog di Progetto Montespertoli, in forma quindi piuttosto irrituale, apprendo che i rappresentanti di opposizione nella commissione da poco formata, Sonia Collini e Cinzia Cuccuini, hanno dato le proprie dimissioni dal neonato gruppo di lavoro."
Il Signor Sindaco ovviamente, ed erroneamente, si riferisce a VSP dell'amico Andrea, il quale da buon "padrone di casa" ha sempre offerto accesso a tale risorsa a tutti i quali ne avessero fatto richiesta. Immagino poi che l'uso della parola "irrituale" si riferisca al fatto che non si avvezzi all'uso di nuove tecnologie comunicative in ambienti di PA. Quello che invece sorprende me è che il Signor Sindaco neanche si preoccupa di sapere i motivi per cui due consiglieri decidono di dimettersi (in verità non se lo chiede perchè lo sa).

"Ciò mi ha molto sorpresa, visto che adesso era il momento di lavorare e proporre le soluzioni migliorative al progetto del porta a porta. Così come si può leggere dai verbali dell'ultimo Consiglio Comunale, la Commissione aveva la finalità di valutare, migliorare, mitigare e correggere eventualmente il progetto, ma non certo quello di affossarlo."
Ma Signor Sindaco, come può essere credibile quando afferma queste cose, dice che adesso è il momento di lavorare insieme, perchè prima non lo era ? Perchè tutta la pianificazione del progetto è stata stabilita senza coinvolgere ne opposizione ne cittadinanza ? E dice che adesso è il momento di lavorare, non si chiede mai se forse è stata la sua Amministrazione a non essere in grado di fornire una spiegazione valida alla cittadinanza che sempre ha rivendicato la poca partecipazione ed i tanti problemi che si andavano a generare con questo nuovo sistema. Affossare. Cara Signor Sindaco, raggiungere livelli di riciclo dei rifiuti altissimi non può che essere una finalità condivisa dalla maggioranza della cittadinanza, per lo meno quella un po' più civilizzata (esistono ancora dei cavernicoli che gettano rifiuti nei boschi o dove capita). Agli occhi di molti si ha l'impressione che tutto questo "gioco" sia stato architettato da Publiambiente ed imposto alla PA, la quale di conseguenza ha imposto alla cittadinanza, altrimenti non si spiega il perchè non coinvolgerci tutti nella pianificazione.

"Evidentemente però l'intento dei consiglieri di opposizione era quello di cancellare con un colpo di spugna il tutto, a dispetto di quanto deliberato democraticamente."
Io di certo non mi voglio fare portavoce del gruppo all'opposizione, però vorrei sottolineare che ultimamente la sua Amministrazione ha visto ben due Assessori all'Ambiente dimettersi (caspita, oggigiorno non ci sono più gli Assessori di un tempo ...) ciò dimostra che l'ambito della discussione è per lo meno "agitato", per i rifiuti e per altri motivi. Lei ha ragione quando dice che il provvedimento è stato "deliberato democraticamente", però sa anche benissimo che esistono delle questioni in cui il buon senso imporrebbe che la democrazia fosse per lo meno "allargata", e sottolineo buon senso.

"Non finirò mai di meravigliarmi della meraviglia che dimostrano in talune circostanze Carlo Pucci e compagnia cantante. Pensavamo, nell'aver mostrato in anteprima la lettera in cui si annuncia ai cittadini l'inizio dell'attività degli informatori, un atto peraltro ampiamente previsto e concordato, di aver attuato un comportamento trasparente e corretto."
Qui dovrebbe precisare a chi si riferisce con "compagnia cantante", ai consiglieri di opposizione oppure ai frequentatori del blog (vista la confusione iniziale del comunicato). E comunque, come ho avuto occasione di scrive già su VSP, meglio essere una compagnia cantante che una compagnia stonata. Per il resto, da quello che so, la lettera non è stata mostrata, bensì inviata prima ancora che la famigerata commissione si riunisse la prima volta, anche qui il buon senso avrebbe imposto che per lo meno tale invio/presentazione fosse mutuato a tale sessione.

"Ed invece, con un totale ribaltamento della realtà, siamo stati accusati di arroganza. Anche se ho imparato a non sorprendermi più di niente, credo che ormai il limite di creatività e fantasia sia stato superato."
Dire che la realtà è stata ribaltata è semplicemente una esagerazione, sull'essere arroganti questo invece è sacrosanto, già c'è stato chi Le ha illustrato l'etimologia del termine e siccome la maggioranza si è arrogata l'onore di approvare la delibera sulla raccolta porta-a-porta con le modalità tanto discusse, non può che essere arroganza. Una precisazione, i più grandi geni che l'umanità abbia concepito erano sicuramente ipercreativi ed iperfantasiosi, immaginare quello che non c'è e poi realizzarlo è una dote.

"Sapevo infatti di essere sindaco di una cittadina vivace, ma non avrei mai creduto di avere a che fare con istrioni di tale levatura. A tal proposito mi permetto di consigliare un mestiere nell'ambito dello spettacolo, dove qualcuno avrebbe anche la possibilità di sfondare. Mi scuserà Carlo Pucci, che mi invita sempre a dargli retta, ma nonostante tutti gli sforzi da parte mia, non riuscirò a dargli ragione neanche stavolta..."
Io non so se Carlo Pucci La scuserà, di sicuro io mi sono risentito nell'essere definito un "istrione" e di sicuro non accetto il Suo consiglio d'impiego e per finire vorrei sottolineare la bassissima qualità della Sua battuta che di certo non è divertente, ma anzi, irriverente verso noi tutti cittadini che, Le ricordo, siamo i suoi datori di lavoro e per i quali Lei presta il Suo servizio.

Tags: , , ,

Il paese dei caki

by Francesco M. 15. novembre 2007 09:49

Ho avuto una "crisi", non trovavo più ispirazione per scrivere qualcosa di interessante e siccome non è mia intenzione sovrappormi a VSP o altri, ho preferito aspettare giorni migliori.

Il giorno è arrivato, mi ha ispirato il comunicato stampa diffuso da Progetto Montespertoli ed il mio intento è quello di fare una breve analisi dei comportamenti e dei modi di fare adottati da chi ci amministra, o meglio, da chi controlla chi ci amministra.

Pubblica Assistenza Croce d'Oro
L'argomento è relativamente nuovo, o per lo meno lo è per me. E' di sicuro l'associazione più importante presente sul territorio, per il ruolo sociale che svolge e perchè di sicuro le persone fino ad adesso vedevano in questa istituzione un "territorio", si influenzato da correnti politiche, ma sostanzialmente piuttosto autonomo. Insieme all'istituzione Casa di Riposo rappresenta un elemento di garanzia per la salute e la dignità delle persone, sopratutto degli anziani. Nel momento in cui è iniziata a maturare la questione guardia medica, avere dalla propria queste due importanti istituzioni era fondamentale. Così è stato.
Lasciando fuori da questo discorso la Casa di Riposo, ho appreso in questi ultimi giorni di come l'attuale consiglio della Croce d'Oro abbia tutti i connotati per essere definito come "imposto". Ovviamente molti volontari di vecchia militanza si sono risentiti per questo. Le attenzioni si sono focalizzate nelle persone che hanno assunto il ruolo di Presidente e Vice Presidente. Adesso la diatriba è scaduta un po' nel personale e su questo non mi permetto di giudicare chi neanche conosco. Vecchi militanti e nuova dirigenza non mancano di becchettarsi e nonostante le minacce di dimissioni di massa (probabilmente nel caso verrebbe a mancare la garanzia del servizio continuativo) e provvedimenti tanto piccati quanto sciocchi (io mi immagino la scena del medico che arriva con la seggetta sottobraccio ....), i volontari si sono offerti, nonostante tutto, di dare continuità alla loro opera, un gesto nobile. Io adesso rivolgerei un invito a riflettere e vorrei che tutte le persone che pensano che l'attuale consiglio non sia "politicizzato" ne spiegassero il motivo. Sarebbe ancora più interessante se a parlare fossero i consiglieri inseriti in quella lista di dieci persone indicate come i "fedelissimi" del Presidente, infine rivolgerei un invito a Presidente e Vice Presidente ad esternare pubblicamente il loro punto di vista e a ripensare se sia o meno dignitoso continuare sapendo che gran parte dell'opinione pubblica ritiene che il ruolo a loro concesso lo è per volontà politica.

La Pubblica Assistenza è politicamente importante e che lo sia è estremamente triste, ma lo è ancor di più chi si approfitta di ciò.

Raccolta Rifiuti Porta a Porta
Su questo argomento si è detto e scritto tanto, sono state fatte assemblee pubbliche, riunioni, raccolta di firme (oltre 4000).
Quello che sempre è stato contestato all'Amministrazione è l'assenza di coinvolgimento decisionale sull'argomento, la stragrande maggioranza dei cittadini ritiene che un aspetto così fondamentale della propria quotidianità dovesse essere discusso preventivamente con l'adozione di tutti gli strumenti democratici disponibili all'elaborazione di un piano funzionale di raccolta rifiuti.
Invece, il canale privilegiato di comunicazione che l'Amministrazione dovrebbe avere con i propri cittadini, è occupato abusivamente da altri soggetti, in questo caso Publiambiente. Si è giunti così all'adozione incondizionata di un piano di raccolta rifiuti porta a porta che va incontro alle sole esigenze del soggetto esecutore dei lavori. Le assemblee pubbliche sono state fatte dopo che tutto era già stato pianificato.
Si è giunti ad un momento che sembrava coincidere con un piccolo ripensamento in seno al gruppo di maggioranza, ripensamento che portava all'istituzione di una Commissione di valutazione. Per finire giunge comunicazione che il Sindaco, nel momento in cui partecipa alla prima riunione della Commissione in qualità di Assessore all'Ambiente, avesse già firmato le lettere da inviare ai cittadini con indicate le modalità ed i tempi della raccolta. Evidentemente ha supposto che la Commissione avrebbe sofferto di "impotenza".


Sinceramente mi mancano un po' le parole per continuare a commentare certi atteggiamenti tanto palesi quanto irrispettosi di tutta la cittadinanza.

Tags:

Consigli

Chi Sono ...

Sono un quasi 40enne che ha trascorso gran parte della propria vita sulle colline di Montespertoli.

Oggi, purtroppo, per motivi personali, gran parte del mio tempo viene trascorso altrove (non troppo distante però) così da poter tornare fra vigneti ed olivi solo nel fine settimana.

Questo blog non vuole avere me come centro di gravità, bensì Montespertoli vista da me e da chi vorrà condividere con tutti le proprie sensazioni ed idee. Di Montespertoli sono innamorato a prescindere, ciò non toglie che io la vedrei tutto in un altro modo ...

Dimenticavo, per chi non mi conoscesse, mi chiamo Francesco.

Month List

Calendar

<<  novembre 2017  >>
lumamegivesado
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910

View posts in large calendar

RecentPosts

RecentComments

Comment RSS

Copyright e Licenza d'uso

Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione delle Società o degli Enti che potrebbero essere citate e/o descritte. L'intestazione del blog contiene tre immagini tratte da Wikipedia e rielaborate, tali immagini sono coperte da licenza "GNU Free Documentation License" disponibile qui che ne garantisce la libera copia, distribuzione ed elaborazione avendo, Wikipedia, avuto dal soggetto che detiene i diritti.

© Copyright 2017 Montespertoli Info