FAI:Lucardo in classifica

by 30. gennaio 2007 13:55
di Webmaster

Il Fondo per l'Ambiente Italiano ha pubblicato la classifica "I Luoghi del Cuore 2006" dove gli utenti segnalano e votano i luoghi da salvare in Italia. In realtà i luoghi segnalati, come si legge nell'articolo sono stati oltr 9 mila con 120 mila voti espressi.
La classifica si limita ad indicare i primi cento luoghi e, sorpresa, al 93esimo posto troviamo anche "Colle del Borgo di Lucardo Alta" con 89 voti.
Qui potete leggere l'articolo e qui invece scaricare il pdf con la classifica.

Tags:

Computer & Informatica: Tutorial: Convertire un formato video qualsiasi in un DivX

by 26. gennaio 2007 15:39

Tags:

Senso civico

by 10. gennaio 2007 00:29
di Webmaster

Lungi da me intavolare discorsi politici, polemiche sterili o flame "animaleschi", visto che personalmente la classe politica italiana mi ha stufato con sempre le solite posizioni retrograde, banali e becere. Detto questo vengo al motivo del mio post, il diritto alla vita ed anche il diritto alla non vita. Welby ci ha fatto discutere sul secondo, l'esecuzione di Saddam ci deve far discutere sul primo.
Fortuna vuole che la totalità della nostra classe politica sia schierata per una moratoria mondiale contro la pena di morte e sembra che presto venga presentata in sede ONU questa richiesta Italiana. Mi sento poi privilegiato in quanto Toscano, erede di un popolo che per primo nella storia, il 30 novembre 1786, 221 anni fa, ebbe, per mano di Pietro Leopoldo Granduca di Toscana, l'umanità ed il senso civico di estirpare questa barbara usanza.
Ma questa forse non è la verità, questa sera, per un caso fortuito, ho assistito all'inizio del programma di Bruno Vespa, "Porta a Porta", nel quale veniva presentato un sondaggio nato dalle critiche mosse all'Italia dopo che avevamo criticato l'esecuzione di Saddam, critiche che riguardavano le modalità con cui Benito Mussolini veniva sommariamente fucilato. Questo sondaggio chiedeva per prima cosa se oggi, gli intervistati, ritenevano giusta la modalità con cui fu eseguita la pena di morte di Mussolini. Non sto a dire le cifre, che per altro ricordo non bene, a questo punto gli ospiti sono stati chiamati a commentare. Erano 4, due per parte, tutti contrari alla pena di morte, uno con qualche dubbio su certi casi limite (vedi violenze ripetute sui bambini), ma quello che mi ha impressionato è stato l'imbarazzo del Ministro Paolo Ferrero quando "non ha voluto commentare fatti e sentimenti di 60 anni indietro e che portarono alla fucilazione di Mussolini" e della seguente vergognosa esposizione del suo cadavere e quello di Claretta Petacci (insieme ad altri) nel Piazzale Loreto, arrivando in fine a condannare l'esecuzione di Saddam e i filmati clandestini divulgati in seguito. Viva la coerenza. Dice che dopo venti anni di dittatura fascista poteva anche essere giustificato il comportamento nei confronti di Mussolini, ma per gli stessi motivi non giustifica, anzi condanna, le modalità di Saddam.
Queste sono le cose che mi hanno fatto allontanare dalla politica, il non coraggio di esporre le proprie posizioni, l'avere posizioni di comodo, ieri si, oggi no, domani forse. Non è possibile dire che la pena di morte è una barbarie oggi e non lo era 60 anni fa, è offensivo per l'intelligenza delle persone, è sinonimo di vergognoso opportunismo politico. La pena di morte, caro Ministro, era barbara 2000 anni fa, 100 anni fa come lo è oggi, in qualunque circostanza. Il Ministro giustifica dicendo che praticamente ancora eravamo in guerra, e quindi ? Allora fu giusta anche la bomba su Hiroshima, eravamo in guerra, ricorda ? Giustifica anche l'uso di armi non convenzionali degli USA in Iraq ?
No Signor Ministro, oggi è toccato a Lei, domani toccherà ad un altro, ma questa è la nostra classe politica, queste sono le mani, e le menti, in cui è riposto il nostro prossimo futuro. Tappiamoci il naso e mesti continuiamo a camminare, ad andare avanti, malgrado Voi.

Tags:

Consigli

Chi Sono ...

Sono un quasi 40enne che ha trascorso gran parte della propria vita sulle colline di Montespertoli.

Oggi, purtroppo, per motivi personali, gran parte del mio tempo viene trascorso altrove (non troppo distante però) così da poter tornare fra vigneti ed olivi solo nel fine settimana.

Questo blog non vuole avere me come centro di gravità, bensì Montespertoli vista da me e da chi vorrà condividere con tutti le proprie sensazioni ed idee. Di Montespertoli sono innamorato a prescindere, ciò non toglie che io la vedrei tutto in un altro modo ...

Dimenticavo, per chi non mi conoscesse, mi chiamo Francesco.

Month List

Calendar

<<  novembre 2017  >>
lumamegivesado
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910

View posts in large calendar

RecentPosts

RecentComments

Comment RSS

Copyright e Licenza d'uso

Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione delle Società o degli Enti che potrebbero essere citate e/o descritte. L'intestazione del blog contiene tre immagini tratte da Wikipedia e rielaborate, tali immagini sono coperte da licenza "GNU Free Documentation License" disponibile qui che ne garantisce la libera copia, distribuzione ed elaborazione avendo, Wikipedia, avuto dal soggetto che detiene i diritti.

© Copyright 2017 Montespertoli Info